Roma-Shakhtar Donetsk - I duelli del match

di Danilo Magnani
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Magnani
articolo letto 4713 volte
Foto

Questa sera la Roma ospiterà lo Shakhtar Donetsk per una sfida che potrebbe pesare tantissimo sul giudizio finale della stagione. Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi propone i duelli che decideranno il match.

DZEKO-ORDETS - L'attaccante bosniaco, decisivo nella vittoria 2-4 in casa del Napoli che ha ridato una nuova linfa a tutta la squadra, tornerà al centro dell'attacco giallorosso dopo il turno di stop contro il Torino. Il miglior marcatore della Roma, con 16 reti delle quali 3 in Champions League, dovrà fare a spallate con Ivar Ordets, centrale ucraino di 1 metro e 94 centimetri che sostituirà Kryvtsov, infortunatosi durante la gara d'andata.

NAINGGOLAN-FRED - Il centrocampista belga, dopo un periodo sottotono rispetto alle sue solite prestazioni, sta tornando determinante negli schemi di gioco della Roma, come dimostrato anche dai suoi 2 assist vincenti nell'ultima sfida dell'Olimpico contro i granata. Partendo da mezzala ma con la responsabilità di andare ad occupare lo spazio fra le linea di centrocampo e attacco, si troverà di fronte a Fred, probabilmente il talento più luminoso della squadra ucraina (seguito dal Manchester City pronto ad offrire oltre 50 milioni di euro). Capace di dettare i ritmi di gioco dello Shakhtar, il centrocampista brasiliano è in grado anche di risolvere le partite da un momento all'altro, come dimostrato dal suo gol su punizione del definitivo 2-1 a Charkiv.

KOLAROV-MARLOS - Dopo Alisson, l'esterno serbo è il giocatore più impiegato da Di Francesco in questa stagione. Grazie al suo rendimento costante misto alla sua esperienza internazionale maturata soprattutto nelle 7 stagioni di Premier League, è stato eletto senatore del gruppo dopo neanche un'intera stagione disputata in giallorosso. Sulla sua fascia, oltre a spingere e mettere in mezzo palloni interessanti per i compagni, dovrà tenere d'occhio Marlos. Il centrocampista brasiliano, cresciuto al Coritiba e passato per il San Paolo, gioca in Ucraina dal 2011, acquistato ai tempi dal Metalist. Dal 2014 gioca per i minatori ma mai è stato decisivo come quest'anno: questa infatti è la miglior stagione della propria carriera, condita da 16 gol complessivi (secondo miglior marcatore del club dopo Ferreyra) dei quali 2 in Champions League.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy