SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

La prima vera svolta

di Gabriele Chiocchio
Fonte: L'editoriale di Gabriele Chiocchio
Vedi letture
Foto

La data del 18 novembre 2020 è la prima che si può annotare nell’ancor giovane albo d’oro della Roma targata Friedkin, quella della prima vera svolta da quando la proprietà è cambiata ormai tre mesi fa. I giallorossi hanno nominato un nuovo direttore generale e lo hanno trovato in Tiago Pinto, ormai ex dirigente del Benfica che nella Roma ricoprirà il ruolo di General Manager, Football. Sono la virgola e quel che c’è dopo la grande novità - al di là del nome in sé, praticamente mai ipotizzato prima che uscisse il comunicato ufficiale - annunciata: il massimo dirigente della società è un uomo di calcio (pur essendo giovane, in questo mondo) che sarà ufficialmente sottoposto solo alla proprietà e alla sua emanazione nell’organigramma (l’amministratore delegato Guido Fienga). Resta libera, quindi, la casella di DS, che siamo stati abituati a considerare la più importante non solo a livello pratico, ma anche rappresentativo: Sabatini, Monchi e Petrachi hanno avuto l’onere non solo di gestire le trattative in entrata e in uscita, ma anche di occuparsi di un’altra serie di mansioni di campo e di rappresentanza, anche davanti ai microfoni. Con l’arrivo di Tiago Pinto, è presumibile che questo possa non accadere più, in quanto il futuro DS potrà essere anche una figura che possa dedicarsi completamente alle questioni di campo, un DS invisibile e lontano dai radar. Tiago Pinto ha definito la Roma come una società in fase di rilancio, un rilancio che avverrà in una direzione diversa e del tutto nuova rispetto a quella intrapresa in passato, almeno sul piano strutturale: gli obiettivi saranno gli stessi degli ultimi anni, perché i numeri del bilancio non sono (purtroppo) cambiati e bisognerà continuare ad abbinare la volontà di aumentare la competitività con la necessità di farlo rimanendo all’interno di una serie di paletti economici. Novità significa curiosità: di quest’ultima, adesso, ce n’è davvero molta.

Altre notizie
Mercoledì 02 dicembre 2020
17:00 Avversario Young Boys, positivo al COVID-19 il vice allenatore Patrick Schnarwiler 16:29 Covid-19 COVID-19, tutti i giocatori e gli allenatori attualmente positivi e guariti in Serie A: guarito Rrahmani 16:21 Social Instagram, Pellegrini: "Tutti insieme e col sorriso" 15:45 Covid-19 LIVE COVID-19 - Speranza: "Primi vaccini a gennaio, non saranno obbligatori". Fiorentina, positivo Prandelli. Milan, Pioli e Murelli negativi al tampone. La Gran Bretagna approva il vaccino Pfizer-BioNTech 15:15 Primo piano TRIGORIA - Fonseca: "La sfuriata dei Friedkin? Una grande bugia. Nessun dramma, la squadra ha fiducia". VIDEO!
PUBBLICITÀ
15:14 Primo piano TRIGORIA - Cristante: "Napoli è una singola partita, domani dobbiamo fare bene come nelle altre. Non è vero che facciamo male contro le grandi". VIDEO! 15:13 Youtube La conferenza stampa integrale di Paulo Fonseca e Bryan Cristante. VIDEO! 13:37 Primo piano Roma-Young Boys - Arbitra Jović, nessun precedente con le squadre, bilancio positivo con le italiane 12:53 Primo piano TRIGORIA - Squadra in campo per la rifinitura, Fazio e Kumbulla in gruppo, differenziato per Smalling e Santon. VIDEO! 12:00 Primo piano Il filo di Roma-Young Boys: Jean-Pierre Nsame 11:28 Nuovo Stadio Stadio della Roma, Papalia: "È una questione di volontà politica, il pignoramento è ininfluente" 11:25 Altre notizie Esami a Villa Stuart per Veretout. FOTO! 11:07 Avversario Lo Young Boys in partenza per Roma. VIDEO! 10:52 Roma Femminile Coppa Italia Femminile - Roma CF-Roma in programma il prossimo 16 dicembre 10:45 Primo piano Altalena Pau Lopez: titolare, sul mercato, riserva e nuova risorsa? 10:44 Primo piano Niente processi: usare lo Young Boys per rilanciarsi contro il Sassuolo 10:32 Altre notizie Reggina, Tempestilli nominato Direttore Generale 10:03 Roma Femminile La Roma in Nazionale - Doppietta per Andressa, un quarto d'ora di gioco per Bernauer  09:39 Rassegna Stampa Petrachi piace alla Fiorentina 09:34 Rassegna Stampa I Friedkin tengono a rapporto la squadra