SEZIONI NOTIZIE

ESCLUSIVA VG - Gennari: "Per Mancini si chiude a 20 milioni più 6 di bonus"

di Simone Valdarchi
Fonte: Intervista a cura di Simone Valdarchi
Vedi letture
Foto

La Roma è vicina all'acquisto di Gianluca Mancini, difensore centrale classe '96 dell'Atalanta. La trattativa con il club orobico è andata avanti per diverso tempo, con pochi milioni che ballavano tra domanda e offerta fino all'imminente chiusura. Fabio Gennari, giornalista di Radiodea, è intervenuto ai nostri microfoni per parlare di quello che dovrebbe essere il quarto acquisto del ds Petrachi, spiegando anche alcuni dettagli legati alle tempistiche della negoziazione.

Gianluca Mancini è ad un passo dal diventare un nuovo calciatore della Roma, quali sono le cifre dell'accordo tra giallorossi e Atalanta?
"Da quello che mi risulta, si dovrebbe chiudere a 20 milioni di euro più 6 di bonus. Non ho certezze per quello che riguarda le modalità di acquisto e pagamento, se sarà o meno un prestito con obbligo di riscatto. La valutazione totale, dunque, non è molto distante dalla richiesta dell'Atalanta. La Roma, con la parte fissa, non è andata oltre ai 20 milioni che voleva spendere".

PUBBLICITÀ


Quando è prevista la chiusura dell'affare?
"Io sapevo che le due società avevano un appuntamento ieri. Mi aspetto entro questa settimana l'ufficialità anche per una questione logistica legata al calciatore. Mancini termina il suo periodo di vacanze questa domenica, il 21 luglio (il difensore ha partecipato all'Europeo Under 21, ndr), e penso che possa andare direttamente a Roma senza passare per il ritiro dell'Atalanta".

Visti i numeri dell'accordo, l'intesa tra i club era vicina da diversi giorni, come mai c'è stato un rallentamento nell'operazione?
"Probabilmente perché la Roma non ha voluto affondare il colpo subito, con Petrachi che aveva in mente anche altri profili per la difesa. Da quello che mi risulta, mister Fonseca è convinto di Mancini e ci potrebbero essere stati anche dei contatti tra tecnico ed entourage del calciatore negli ultimi giorni. Questo ha aiutato la società a sciogliere definitivamente le riserve, chiudendo una trattativa che già da dicembre scorso era nell'aria. L'Atalanta da parte sua non ha fretta di vendere entro una certa data, quindi penso che il rallentamento sia dovuto esclusivamente alla decisione della Roma".

Facendo un passo indietro, quando la Roma doveva scegliere il tecnico per la prossima stagione, il nome di Gasperini era stato accostato alla panchina romanista. Quanto sono state vicine le parti e cosa ha spinto Gasperini a restare in nerazzurro?
"I contatti ci sono stati, non c'è mai stata grande vicinanza tra le parti per un motivo semplice: Gasperini ha sempre ribadito di voler parlare con il presidente Percassi prima di intraprendere qualsiasi discorso. Percassi non ha mai pensato, neanche per un istante, di lasciar partire il tecnico. Ovviamente la conquista della Champions ha rappresentato un fattore importante nella decisione di Gasperini ma, al di là di quello, il rapporto tra lui e il presidente è talmente forte che, anche con un piazzamento inferiore, Gasperini sarebbe probabilmente rimasto. I due si rispettano e hanno una grande considerazione reciproca, credo che questo matrimonio sia destinato ad andare avanti ancora per molto".

Altre notizie
Lunedì 25 maggio 2020
06:00 Primo piano Accadde oggi - De Rossi: "Nessun mai vi amerà più di me"​​​​​​​. La Roma si aggiudica il derby ed è seconda: "Game over". Pioli: "Garcia scorretto" 05:00 Altre notizie Biglia: "Il Milan tornerà grande con una società più stabile. Futuro? Potrei tornare in Argentina" 04:00 Accadde Oggi Sacchi su Rangnick: "Ottimo allenatore, ma è importante che la società ti segua" 03:00 Altre notizie Bayer Leverkusen, Bender su Havertz: "È una benedizione avere in squadra un giocatore del genere" 02:00 Altre notizie Hellas Verona, slitta di un giorno la ripresa degli allenamenti collettivi: si riparte martedì
PUBBLICITÀ
01:00 Altre notizie Difensore della nazionale palestinese ingaggiato in Israele
Domenica 24 maggio 2020
22:42 Primo piano Vedremo un calcio diverso 22:31 Covid-19 COVID-19 - Spadafora: "Ripresa Serie A il 13 o il 20 giugno". Malagò: "Partita ancora aperta". Il bollettino odierno: +531 nuovi contagi. Contagio a messa a Francoforte. Lamorgese: "Gli italiani sono stati responsabili". VIDEO! 21:37 Altre notizie AIC, Calcagno: "Le partite alle 16:30 non vanno bene. Alle 18:45 e alle 21:00 sì" 21:35 Altre notizie AIC, Tommasi: "Vedo molte persone che vogliono sfruttare questa situazione" 21:13 Social Mkhitaryan ricorda un gol del padre e chiede: "È simile al mio contro l'Ajax in finale di Europa League?" 21:03 Altre notizie L'infermiere dedica la sua tuta a Florenzi: "Mi sono rialzato come hai fatto tu" 20:35 Calciomercato Su Schick c'è l'Everton in caso di mancato riscatto del Lipsia 20:00 Primo piano LA VOCE DELLA SERA - COVID-19, gli aggiornamenti odierni. FIGC, inviato il protocollo delle gare a Spadafora. Julio Sergio: "La mia vita con lo Scudetto del 2010 sarebbe diversa" 19:58 Primo piano Julio Sergio: "Nella mia Roma c'era l'ambiente favorevole per fare bene" 19:55 Altre notizie Bundesliga - Tris di Werner nel 5-0 del Lipsia in casa del Magonza. Vincono anche Borussia Dortmund e Bayern Monaco. FOTO! VIDEO! 19:28 Primo piano Spadafora: "Per la ripresa della Serie A stiamo valutando il 13 o il 20 giugno" 19:15 Primo piano FIGC, inviato il protocollo a Spadafora con un giorno d'anticipo: prevista la quarantena di gruppo in caso di positività 18:45 Youtube Il canale Vocegiallorossa YouTube supera i 7.000 iscritti. ISCRIVITI! 18:30 Editoriale Il caro, vecchio giugno