SEZIONI NOTIZIE

Mkhitaryan: "Sappiamo dell'importanza del match contro l'Atalanta. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità"

di Marco Rossi Mercanti
Vedi letture
Foto

L'attaccante giallorosso Henrikh Mkhitaryan, a segno nell'ultima gara contro il Bologna, ha parlato ieri all'AS Roma Match Program:

Partiamo dai numeri: 10 presenze, 541 minuti giocati e 4 reti. Segna tanto in proporzione ai minuti giocati.
“Sì, ma non basta. Adesso voglio fare di tutto per aiutare la squadra: fare più gol, assist e con la squadra vincere le partite”.

Superato l’infortunio, come procede il suo recupero alla ricerca del miglior stato di forma?
“Adesso mi sento meglio. Mi dispiace di essere mancato in alcune occasioni, nel derby e contro la Juventus, ma non è dipeso da me e ho lavorato tanto per ritornare”.

Contro il Bologna è arrivato il quarto gol stagionale, in una serata purtroppo negativa.
“Avrei preferito non segnare, ma vincere la partita. Per me conta di più la squadra che i risultati individuali. Sarebbe stato meglio prendere i tre punti e salire in classifica”.

PUBBLICITÀ

La Roma che ha affrontato la Lazio nel derby ha fornito una prestazione di altro livello, cosa è successo dopo?
“È normale che possa accadere quello che è successo a noi, perché nel calcio è possibile tutto. Un giorno ti senti bene e la partita va bene, poi la settimana dopo con un altro avversario succede qualcosa e offri una prestazione diversa e i risultati vengono a mancare. È normale nel calcio, ma dobbiamo lavorare seriamente e credere in noi stessi. Ci sono dei giorni in cui sei al top e altri che sei giù. Dobbiamo fare di tutto per vincere le prossime gare”.

Questi sono stati giorni utili anche per trovare soluzioni alla ricerca di invertire la tendenza di questo 2020?
“Abbiamo parlato un po’ tra di noi di quello che è successo, ma non troppo. È meglio dimenticare le partite giocate ed essere più concentrati e freschi nella testa per gli impegni che arrivano”.

La prossima giornata si va a Bergamo, di fatto contro l’Atalanta sarà uno scontro diretto per un posto in Champions.
“Sappiamo bene l’importanza di questa gara. Dobbiamo dare tutto per vincere anche se non sarà facile. Sarà comunque una gara diversa dall’andata, dove abbiamo perso 2-0 all’Olimpico”.

Febbraio in particolare sarà un momento importante per il prosieguo della stagione: tra l’Atalanta e il doppio incontro di Europa League con il Gent.
“Abbiamo una rosa importante e il mister coinvolgerà tutta la squadra, facendo turnover. Tutti dovranno essere pronti a prendersi le proprie responsabilità per scendere in campo nella prossime partite. Dobbiamo essere pronti fisicamente e mentalmente, senza pensare alla criticità del momento, affinché questo non ci metta troppa pressione addosso. Sarà un mese importante”.

Nonostante il momento negativo, gli obiettivi della stagione sono ancora raggiungibili. Da cosa deve ripartire la squadra?
“Sappiamo che la squadra ha tanta qualità. Tutti dobbiamo fare il possibile. Non si risolve con gli 11 in campo, ma anche con chi sta in panchina e chi lavora per la Roma dietro le quinte. Dobbiamo essere tutti insieme, lavorare e pensare positivo. Per vincere”.

Altre notizie
Venerdì 21 Febbraio 2020
14:00 Primo piano Roma-Gent 1-0 - Da Zero a Dieci - Perez parla e mette in pratica, la poca qualità e la scarsa tranquillità dietro 14:00 Serie A LIVE FORMAZIONI - Napoli, giocano Politano e Mertens. Bologna in emergenza. Juventus, Cuadrado con Dybala e Ronaldo. Milan, recuperano Calhanoglu e Musacchio. Lazio, Correa con Immobile 13:07 Primo piano Roma-Gent 1-0 - Top & Flop 13:07 Primo piano Roma-Gent 1-0 - La gara sui social: "Un brutto spettacolo, miracolo divino non subire gol" 13:05 Primo piano Alla ricerca della normalità
PUBBLICITÀ
13:04 Primo piano Roma-Gent 1-0 - Scacco Matto - Freccia a destra ma un atteggiamento troppo remissivo 11:56 Avversario Gent, Thorup: "Peccato per le occasioni sprecate ma sono orgoglioso dei miei giocatori. In casa siamo forti" 11:20 Accadde Oggi Accadde oggi - Spalletti caccia Totti dal ritiro. Siglato un accordo con lo Sceicco Al Qaddumi. Boniek: "Rifiutai il ruolo di Montali ma tornerei" 11:00 Primo piano I numeri di... Roma-Gent 1-0 - Si interrompe il digiuno romanista, arriva la vittoria dopo un mese. Buona la prima per Carles Perez 10:58 Primo piano Smalling: "Restare alla Roma? Raggiungiamo prima i nostri obiettivi, poi ne parleremo" 10:25 Social Instagram, Pau Lopez: "Un passo avanti" 10:16 Europa League Gent, Depoitre: "Abbiamo sorpreso la Roma mettendola sotto pressione ma non abbiamo sfruttato le occasioni" 09:45 Primo piano L'arbitro - Roma imbattuta con Giacomelli, un solo precedente con il Lecce 09:19 Rassegna Stampa Il punto sugli infortunati 09:00 Interviste Fonseca: "Era importante vincere e non prendere gol. Tifosi fantastici. Nessuno come Pellegrini ama la Roma, è giovane, dobbiamo sostenerlo". VIDEO! FOTO! 08:45 Interviste Cristante: "Era importante tornare al successo. Il mister mi chiede di restare più basso per dare equilibrio". VIDEO! 08:30 Interviste Carles Perez: "Non potevo sognare un esordio da titolare migliore. Siamo una squadra forte" 08:15 Interviste Perotti: "Importante vincere per uscire da questo brutto periodo. Non è un gran vantaggio, ce la giocheremo al ritorno" 08:00 Pagelle Roma-Gent 1-0 - Le pagelle del match 07:45 La moviola Roma-Gent - La moviola: eccessivo il giallo a Bezus, ne manca uno a Mohammadi